mercoledì 17 ottobre 2007

Gatto di compagnia


Yoda mentre gioca al solitario (o segue il puntatore del mouse) (gatti...)

Comincio a credere che Yoda sia schizofrenico.
In realtà, sono più gatti compressi in un solo essere felino.
Il suo ritmo circadiano è composto dai seguenti momenti.

La mattina, è un gatto schizoide. Attenta alla vita della sua coda e a quella dei piedi miei e di Cristina sotto le lenzuola. È una furia. Mastica le mie pantofole, si fa le unghie sulla bandiera del Giappone in bagno (il tappeto, un cerchio rosso su un pavimento piastrellato bianco, è stato chiamato anche il tappeto “Voi siete qui”). Mentre facciamo colazione in veranda cercando di ritrovare il karma prima della giornata lavorativa, spider-pork salta sui tetti circostanti a caccia di piccioni o mastica delle margherite in terrazzo in cerca di una purga (forse si fa una camomilla). Non appena mi lego le scarpe, evento che ricorre un secondo prima che voli fuori di casa, mi bracca i lacci e nei suoi occhi imperversa la sete di sangue.

Durante la giornata, essendo fuori di casa, non ho idea di cosa faccia, ma il fine settimana mi ha insegnato che il sudicio sprofonda in una lunghissima fase rem, svegliandosi solo per cambiare giaciglio (variabilmente lo spazio fra i cuscini del letto o la poltrona in salotto su un grande cuscino colorato ma mai e poi mai il lettino misura gatto preso per lui).

Quando torno la sera, come si confà ad un cane mi aspetta davanti alla porta di casa, miagolando appena per manifestare la sua presenza. Ha la faccia assonnata e rincoglionita di chi ha perso per strada un paio di giorni. Quello è l'unico momento in cui si fa prendere in braccio per essere coccolato, accarezzato, baciato e qualsiasi altro participio passato vi venga in mente. Messo a terra, non appena uno si concede una visita al cesso, inizia lenta la sostituzione del suo essere con uno molto più rompiballe. Yoda attacca a miagolare in continuazione. Il cibo è nella ciotola, l'acqua è lì accanto, la fiamma traballa e la mucca è nella stalla: tutto è al suo posto. Miagola mentre sei in bagno per vedere quello che fai (sto cacando, cosa vuoi che faccia!). Miagola mentre inizi a fare da mangiare per poter mangiare con te. Miagola mentre giochi con lui perchè non vuole che gli rompi l'anima. Miagola quando lo fai uscire per andare a cacciare piccioni perchè non gli va. Miagola in continuazione e ti guarda. Ti guarda con la faccia di chi pensa: Come puoi farmi questo? MA QUESTO COSA?

Dopo cena, quando si arrende all'idea che non gli toccherà nulla, va nel suo bagno a mangiare ciò che è rimasto nella ciotola e torna con lo sguardo soddisfatto. Segue momento peristaltico e pace dell'anima. Yoda torna ad essere gatto coccolone. Si mette vicino a te mentre guardi la tv, giochi al pc o leggi qualcosa.

Finita la digestione, torna il gatto assassino con molteplici assalti a sé stesso e a tutto ciò che lo circonda. Mentre io ammazzo con la racchetta milioni di zanzare in camera da letto, lui mi segue come un rappresentante della Folletto per mangiarsi ciò che cade morto a terra. I primi giorni sono rimasto disgustato, ma con il tempo non ho potuto fare a meno di constatare il lato pratico della faccenda.

E poi, finalmente, la notte. Spengo la luce e Yoda inizia a fare le fusa. I primi giorni si metteva fra i cuscini davanti alla mia faccia, ora si infila direttamente sotto le lenzuola e comincia a dormire anche prima di me. Talvolta, prima di dormire, lascia andare delle bronze allucinanti, di quelle silenziose. L'odore arriva pungente e massiccio: nubi tossiche sicuramente cariche di agenti cancerogeni. Il brutto è che non sembra farci neanche caso. Se ne dovesse sparare una sotto le lenzuola, sarebbe un triste suicidio.

Durante la notte, la primula si sveglia e gioca in solitudine lungo il corridoio alternando fasi di isteria a narcolessia fulminante. Dalle cinque in poi, il giorno è ufficialmente iniziato. E si ricomincia...

2 commenti:

sil ha detto...

Scompisciante il post sul Maestro Yoda (allietato ulteriormente dalla figura del tappetto Voi siete qui e dalle bronze allucinanti ^^)
OFF TOPIC - lo so, scusa, ma volevo scrivere un commento al sig. Mika pizza e fichi, altresì rinominato Mika i'Jypo.
(credo ormai tu abbia capito chi sia..anche perchè: a)*che idiota* appare la scrauserrima fotina b) ti era già stato riferito by voice, ma devo dirlo!! quegli acuti sono ammirevoli ^^ sul serio, non sfotto..sono rimasta basita, come direbbero nel buon vecchio valdarno superiore..)

Doctor Jypo ha detto...

Il problema delle bronze allucinanti è una serie questione: in australia i pastori sono multati quando le loro vacche superano un tot di scoregge l'anno perchè inquinano (la scoreggia andrebbe ad arricchire i gas serra). Sono sicuro che ad un controllo dei NAS, il gatto sarebbe sequestrato. (il che, in vero, produrrebbe il piacevole effetto di un lunghe nottate di sonno senza interruzioni)...